Variante 95
 

Se oltre a salvare il Piano di Magadino vuoi salvare anche lo schermo del tuo computer scarica qui il nostro sfondo:

800x640 - 1280x1024 - 1680x1050

 

Votiamo NO alla Variante 95

 

 

Il comitato di Eco-spirit invita ad esprimere un chiaro “No” alla votazione del 30 settembre riguardante il credito per la progettazione di massima della Variante 95, nastro d’asfalto che attraverserà il Piano di Magadino. Queste sono le motivazioni che spingono i membri della nostra Associazione ad opporsi a questo progetto di nuovo collegamento viario:

 

1.   È irresponsabile sacrificare preziose zone agricole ed aree verdi a favore di nuovi spazi commerciali ed industriali, che si svilupperebbero attorno agli svincoli già previsti lungo il tracciato della V95. Vogliamo evitare un ennesimo scempio ecologico e un irrazionale uso del territorio, come è stato fatto nel Sottoceneri (Pian Scairolo, Piana di San Martino). Impariamo dai nostri errori!

 

2.   Crediamo in un turismo sensibile e sostenibile, attirato dai valori naturali e paesaggistici  che il Ticino offre e non ad un turismo irresponsabile, attratto da offerte commerciali e da collegamenti veloci tra le regioni.

 

3.   Crediamo nel futuro dell’agricoltura biologica, che però, dovendo rispettare delle severe condizioni, non sarà più possibile sul  Piano di Magadino nel caso dovesse venire costruita la V95 (occorre ad esempio mantenere 200 metri di distanza dal nastro d’asfalto,…). La V95, oltre a consumare 20 ettari di terreno agricolo, ne comprometterebbe altri 40 a causa di svincoli, di scorpori,...

 

4.    La V95 richiamerà sempre più traffico, soprattutto pesante, spostando i problemi di intasamento in entrata a Bellinzona e all’imbocco della galleria Mappo-Morettina, presa oltretutto d’assalto a causa della probabile chiusura al traffico di Via Borghese in Città Vecchia a Locarno.

Non vogliamo creare un corridoio di transito pronto ad accogliere ed a convogliare flussi di persone e colonne di Tir tra l’Italia e il Nord Europa.

 

5.   Coloro che vorranno spostarsi da Locarno a Lugano dovranno passare dallo svincolo di Camorino, già intasato dall’incremento di traffico legato alla creazione della stazione AlpTransit all’altezza di Camorino. La variante Panoramica permetterebbe di evitare questa inutile deviazione.

 

Altre argomentazioni, di ordine prettamente economico, sono state espresse dagli oppositori della V95, (tempi di realizzazione più lunghi rispetto alla Panoramica a causa dei ricorsi, costi di realizzazione maggiori,...). Sebbene vi vorremmo invitare a mettere in disparte le questioni finanziarie e a ragionare con maggiore lungimiranza dei politici e dei pianificatori, considerata l'importanza della posta in gioco, anche queste motivazioni hanno il loro peso e spingono, a nostro avviso, l'ago della bilancia in direzione di un "No" deciso!

 

 

Ecco le due proposte a confronto